cercasi collaboratori 300p

buone vacanze

TELEPEGASO 812 001

SPOT IST. SCOL. A. MANZONI 001

Sturzo e la Sicilia

Sturzo e la Sicilia, un volume unico per far comprendere che per colmare il profondo divario tra Nord e Sud è necessario porre il Mezzogiorno nelle condizioni di diventare il grande protagonista di una politica mediterranea e far crescere nei meridionali la convinzione che la redenzione comincia da noi, senza attendere che lo sviluppo del Sud possa venire solo dall'esterno.

Il libro, edizione Pegaso Caltagirone, con prefazione di Chiaramonte, La Tora, Palladino, introduzione e testo a cura di Franco D'Urbino, verrà ceduto gratuitamente a coloro che desiderano approfondire le varie tematiche che affliggono ancora oggi la Sicilia.
Rivolgersi a CO.FIN.AS – Via Giovanni Burgio, 41, Caltagirone. Ore ufficio.

 

cappadonna SINTESI ON LINE

FARMACIA INGALA

Meteo Sicilia

Sblocchiamo la diga di Pietrarossa

DIGA PIETRAROSSAonlineSbloccare l'impasse della diga di Pietrarossa: questa la proposta del sindaco Gino Ioppolo al Governo regionale: "Si finanzi il completamento dell'opera e si protegga nel contempo il sito archeologico". La diga di Pietrarossa, che si trova al confine dei territori delle province di Catania ed Enna, ricordiamo, è una delle eterne incompiute di questo territorio e della Sicilia, i cui lavori, cominciarono nel 1989 e costarono 145 miliardi delle vecchie lire.

In seguito furono sospesi dal maggio 1993 al maggio 1997 dopo il ritrovamento di un sito archeologico (una fattoria di età protoimperiale) e ripresero per alcuni mesi sino alla definitiva sospensione, avvenuta il 20 ottobre 1997, data di notifica di un decreto istituivo di un vincolo archeologico. Gli interventi necessari per il completamento consistono nella rifinitura, nell'ulteriore rilevato di 5-6 metri e nel consolidamento della sponda destra in prossimità dello scarico di superficie.
In una nota, il primo cittadino chiede al presidente Rosario Crocetta e agli assessori regionali Antonello Cracolici (Agricoltura) e Carlo Vermiglio (Beni culturali) "di indire con urgenza una riunione per avviare le attività risolutive. E' necessario – evidenzia – porre fine ai vent'anni di stallo, di rimbalzo di responsabilità, di proclami mai attuati". Secondo Ioppolo "è indispensabile che il Governo della Regione decida di ritenere prevalente, nell'ambito di un giudizio di legittima discrezionalità politico – amministrativa, l'interesse primario dell'agricoltura, rispetto a quello, pure altrettanto tutelabile, sotteso al vincolo della Soprintendenza". La strada indicata "è quella del finanziamento della progettazione per la ripresa dell'opera principale e, inoltre, lo studio del sito archeologico, la sua protezione e gli eventuali interventi di fruizione museale anche di natura virtuale, come realizzato in casi simili in altre parti d'Italia. Bisogna, in definitiva, finanziare il completamento dell'importante infrastruttura", ricordando che già il 18 marzo 2015, nel corso di una seduta della III commissione all'Ars, l'assessore ai Beni culturali Antonio Purpura a nome del Governo della Regione, si espresse a favore del completamento dell'invaso, sottolineando come "la soluzione che maggiormente contempla le esigenze dell'agricoltura con la tutela dei beni archeologici rinvenuti, sia quella di effettuare un trattamento conservativo dell'opera a favore delle future generazioni e di ultimare la diga". La diga diPietrarossa sarebbe destinata al servizio dell'agricoltura della Piana (consorzi di bonifica di Caltagirone, Catania e Siracusa) ed avrebbe un uso esclusivamente irriguo, con un volume totale d'invaso di 45,6 milioni di metri cubi e una centrale di sollevamento con relativa vasca di carico per l'irrigazione diretta di circa 1400 ettari di fondi coltivati.


Alessandra La Puzza

Condividi

Aggiungi commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del giornale, fermo restando la piena libertà di ciascuno ad esprimere la propria opinione su fatti, che possano interessare la collettività o sugli argomenti da noi pubblicati.
I contributi non potranno, per nessun motivo, essere in contrasto con le norme di legge, con i principi della privacy, con la morale corrente e, particolarmente, i commenti non dovranno contenere:
- Ingiurie e diffamazioni.
- Espressioni volgari.
- Offese razziali contro qualsiasi credo o sentimento religioso e abitudini sessuali.
- Esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie e quant'altro di simile.
Tutti i contributi che non rispettano il Diritto d'Autore e che risulteranno in contrasto con le regole sopra elencate nel declainer non verranno pubblicati.
LE VOSTRE MAIL NON SARANNO PUBBLICATE!!


Codice di sicurezza
Aggiorna

pubblicità assicurazione

sintesi - padre Aliotta

ampolo vincenzo

Grafica1 centro Sturzo

Banner Federico

Banner Ipsia

pubblicità libro il bosco di s. pietro

Spazio Aperto




 
FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx
Pin It

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già state impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra politica sulla privacy. Accetto i cookie da questo sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information