Notizie

 

CaltagironeGela

.

.

Il Centrismo-G.Garra

LORENZO MAROTTA

Non è solo un prezioso testo di storia né solo un libro di memorie e neppure un'opera letteraria il volume di Giacomo Garra, Il Centrismo Carthago Acireale 2013. Sottotitolo: dall'affermazione al tramonto in Italia e in Sicilia dagli '40 agli anni '70 del Novecento. Esso riunisce tutti e tre i generi, trovando il lettore puntuali rimandi ad accadimenti storici che hanno determinato importanti scelte politico-istituzionali, arricchiti da ricostruzioni di fatti che hanno il pregio di ricordare particolari, richiamare documenti, indicare testimonianze, resi sempre con l'arguzia e la passione di un uomo che ha vissuto ed attraversato la vicenda politica nazionale e regionale del Novecento per spingersi con lo sguardo fino ai giorni nostri. Un racconto-testimonianza incentrato sul ruolo storico che il Centrismo ha avuto per la rinascita del nostro Paese, uscito sconfitto dalla seconda guerra mondiale ed umiliato dal fascismo. Centrale è la figura di don Luigi Sturzo, fondatore nel 1919 del Partito popolare, divenuto dopo Democrazia Cristiana, la cui visione politica laica, interclassista, con al centro il valore fondante della persona, doveva risultare vincente. Una visione che fu fatta propria da Alcide Da Gasperi che definì la DC «partito di centro che guarda a sinistra» e dallo stesso Mario Scelba che volle denominare la sua corrente come «centrismo popolare». E' lungo questo asse ideale che l'Autore ripercorre le tappe delle principali vicende della nostra storia, dallo sbarco anglo-americano in Sicilia alla nascita della Democrazia Cristiana, dal Referendum del 1946 tra Monarchia e Repubblica ai primi governi di unità nazionale, alle elezioni politiche del 1948 con la straripante vittoria della Democrazia Cristiana di De Gasperi, alla questione meridionale fino all'Enciclica Mater et Magistra di Giovanni XXIII e alla Populorum progressio. Larga parte del libro è dedicata alla Sicilia. Dal conferimento dell'Autonomia speciale prevista dal R. D. L. del 15 maggio 1946 alle prime elezioni regionali, per arrivare allo strappo di Silvio Milazzo, anche lui figlio, come Luigi Sturzo, Mario Scelba e lo stesso autore, di Caltagirone. Un'autonomia speciale difesa non senza difficoltà dal primo presidente della Regione Siciliana, Giuseppe Alessi, nei confronti del potere centrale romano, con l'appoggio di uomini di governo siciliani come Mario Scelba e Salvatore Aldisio. Una questione che, malgrado lo stesso generoso contributo dell'Autore che fu presidente della Commissione Paritetica Stato e Regione, è rimasta irrisolta anche per le divisioni della classe dirigente isolana. Ed alle vicende politiche della città calatina, di cui l'autore è stato coprotagonista, è dedicata la seconda parte del volume, non come un'appendice marginale alla storia nazionale, ma al contrario come parte integrante di essa. Ha ragione Giuseppe Azzaro, autore della pregevole prefazione e protagonista anche lui del ruolo storico avuto dalla Democrazia Cristiana nel nostro Paese, ad avvertire gli storici di professione del valore che ha il libro di Garra per il loro lavoro: «Se uno storico di professione prenderà in mano il volume di Giacomo Garra probabilmente arriccerà il naso poiché noterà che l'autore non ha rispettato la rigorosa regola aurea di narrare i fatti sine ira et studio. ... Ma lo storico si consolerà presto scoprendo che da esso può attingere a piene mani episodi e situazioni poco o per niente conosciuti, utilissimi a porre nella giusta luce pagine decisive della nostra storia del XX secolo». Un libro dunque a tutto tondo che ha il pregio di una lettura scorrevole, appassionata, arguta, capace di fare rivivere il clima di passione e di fede che si respirava allora nella lotta politica. Il racconto-ricostruzione operato con piglio sicuro e pathos ancora palpitante da Garra della storia dell'Italia del dopoguerra si rivela ancora più prezioso per la miriade di nomi, di foto, di documenti, di lettere autografe, di corrispondenze dei principali protagonisti della nostra storia politica, mancanti spesso nei manuali scolastici e sconosciuti ai non addetti ai lavori.

cercasi collaboratori 300p

buone vacanze

TELEPEGASO 812 001

SPOT IST. SCOL. A. MANZONI 001

Sturzo e la Sicilia

Sturzo e la Sicilia, un volume unico per far comprendere che per colmare il profondo divario tra Nord e Sud è necessario porre il Mezzogiorno nelle condizioni di diventare il grande protagonista di una politica mediterranea e far crescere nei meridionali la convinzione che la redenzione comincia da noi, senza attendere che lo sviluppo del Sud possa venire solo dall'esterno.

Il libro, edizione Pegaso Caltagirone, con prefazione di Chiaramonte, La Tora, Palladino, introduzione e testo a cura di Franco D'Urbino, verrà ceduto gratuitamente a coloro che desiderano approfondire le varie tematiche che affliggono ancora oggi la Sicilia.
Rivolgersi a CO.FIN.AS – Via Giovanni Burgio, 41, Caltagirone. Ore ufficio.

 

cappadonna SINTESI ON LINE

FARMACIA INGALA

libri sintesi

Il Bosco di Santo pietro

il bosco di santo pietro 1Il libro "Il Bosco di Santo Pietro" del dott. Gesualdo Incarbone rappresenta una fatica letteraria notevole insieme a una ricerca scrupolosa nei confronti di un tema assai dibattuto per decenni dalla politica comunale e regionale, che ha contraddistinto Caltagirone e la sua storia. È proprio l'indagine conoscitiva e storica di Gesualdo Incarbone ci permette di avere uno spaccato completo delle quotizzazioni demaniali, che hanno interessato il bosco di Santo Pietro. Il volume composto di 320 pagine e con 47 tavole fotografiche a colori costituisce un Unicum per un patrimonio prezioso di un eco-sistema complesso, fondato da organismi viventi, quali piante, animali e numerosi microrganismi in relazione tra loro e l'ambiente.
Il nostro sforzo editoriale mira pure a far conoscere il valore reale del bosco considerato dal punto di vista agronomico e finalizzato all'unica risorsa ricreativa importante per l'ambiente paesaggistico-climatico e con esso le varie essenze boschive, che rappresentano attrattiva e fascino. Il libro di Gesualdo Incarbone non è solo storia e leggenda, ma ricerca scrupolosa delle tre importanti quotizzazioni demaniali avvenute in epoche differenti. Nel libro sono indicate, con argomentazioni socio-politiche di rilievo scientifico, soluzioni che potrebbero comportare autonomie di reddito e di lavoro. Dunque, soluzioni politico-amministrative che condurrebbero ad una razionalizzazione del tessuto socio-economico e agricolo, armonizzato con una migliore qualità della vita e per diventare, soprattutto, un reddito spendibile a favore della nostra comunità.

 

STURZO E LA SICILIA

sturto e la sicilia-1

 

Sturzo e la Sicilia, un volume unico per far comprendere che per colmare il profondo divario tra Nord e Sud è necessario porre il Mezzogiorno nelle condizioni di diventare il grande protagonista di una politica mediterranea e far crescere nei meridionali la convinzione che la redenzione comincia da noi, senza attendere che lo sviluppo del Sud possa venire solo dall'esterno.

 


Il libro, edizione Pegaso Caltagirone, con prefazione di Chiaramonte, La Tora, Palladino, introduzione e testo a cura di Franco D'Urbino, verrà ceduto gratuitamente a coloro che desiderano approfondire le varie tematiche che affliggono ancora oggi la Sicilia.

 


Rivolgersi a CO.FIN.AS – Via Giovanni Burgio, 41, Caltagirone. Ore ufficio.

Lo scirocco nel sangue

LO SCIROCCO NEL SANGUEScrivo per narrare ciò che ci si porta dentro e dentro circola ostinato, nel sangue infetto che ci tiene in vita, lasciandosi alimentare con indolenza rassegnata e paralizzante....

E' il sangue-metafora, su cui si è costruito nel tempo l'insulto, usuale ormai e volto a denigrare, fatuo anch'esso se nei fatti non riesce a scalfire ciò che vuole.

Un sangue plurimo e altro nei significati, capace di adombrare canoni diversi del dire e del comunicare: la vita, la passione, l'intensità identitaria fatta di una sommatoria di molte identità, la solitudine e il rifiuto, e soprattutto il male e le sue epifanie, quel Caino scellerato e ambiguo che si cela in ciascuno e poi inatteso emerge.

Perché anche nel sangue scorre il vento di scirocco, torpido, lento, sfiancante, nella sua ostinata ricerca di un'uscita.


E.G.

Il Muostro di Niscemi

COPERTINA LIBRO MAZZEOA Niscemi (Caltanissetta) sta per essere installato uno dei quattro terminali terrestri mondiali del MUOS, il nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari della Marina militare Usa. Si tratta di uno dei progetti chiave per le guerre globali e automatizzate del XXI secolo, dai devastanti effetti sul territorio, l'ambiente, la salute delle popolazioni. Il MUOStro di Niscemi incarnerà tutte le contraddizioni della globalizzazione neoliberista: ucciderà in nome della pace e dell'ordine sovranazionale; dilapiderà risorse umane e finanziarie infinite; arricchirà il complesso militare-industriale-finanziario transnazionale e le imprese siciliane in odor di mafia; rigenererà le ingiustizie; esautorerà ogni controllo dal basso, esproprierà democrazia e priverà di spazi di libertà e agibilità politica. L'imposizione del MUOS in Sicilia è la storia di raggiri e soprusi di Stato ma è pure la narrazione di una vasta mobilitazione popolare contro le logiche di morte e il paradigma dell'Isola fortezza armata e di grande lager per detenere indiscriminatamente rifugiati e migranti. Per rivendicare – a partire dai propri corpi - il diritto di vivere in un Mediterraneo mare di mezzo e mare di tutti.

Leggi tutto...

Raccolta Antologica di Antonino Ragona

raccolta antologicaQuesto volume costituisce la pietra miliare rispetto ai libri pubblicati sulla storia della ceramica perché, in forma globale, introduce il lettore nella storia e nell'arte in Sicilia dal medioevo ai nostri giorni. Un utilissimo ed indispensabile vademecum per coloro che intendono approfondire e scrutare fra le opere pittoriche, plastiche e in maiolica per carpire i segreti stilistici e le forme vascolari della diversificata produzione attraverso i secoli.
Le connessioni tra l'ambiente, le tradizioni, le religioni, i personaggi, interagiscono con la geografia e la storia per farne un unicum di fatti e di accadimenti che solo la passione e la grande cultura di Ragona potevano rendere fruibili per la formazione di docenti, artisti e cultori di storia patria. Sin dal 1995 ho raccolto e pubblicato gli scritti del Professore Ragona sul Periodico Sintesi. Essi costituiscono l'ossatura centrale di quest'opera, contraddistinta per la completezza ordinata di un vastissimo lavoro di ricerca filologica e documentale. Gli scritti di Ragona sono lezioni didattiche e scientifiche, nelle quali l'autore si eleva non solo a storico di eccezionale capacità di ricerca, ma emerge pure per la grande passione umana che infonde ai personaggi ivi descritti. I segreti dell'arte maiolicara vengono ridisegnati in maniera sistematica, riportandoli in settori: ceramica sicula, ellenistica, romana, bizantina, arabo-normanno e fino a quella ottocentesca. La proto maiolica, interessante filone produttivo della maiolica caltagironese, viene analizzata nei procedimenti e nelle tecniche come quelle della invetriatura piombifera e stannifera. Le botteghe degli insigni maestri calatini vengono descritti con una ricchezza di espressioni popolari ed icastiche per costituire la insostituibile memoria storica. Le tante opere tornite e dipinte, plastificate e coperte in manganese colorato o lasciate in bianco smalto oppure quelle con decorazione geometrizzante, vengono fornite con una minuziosità di particolari, che giovano a far conoscere la tecnica tradizionale. In Ragona coesistono l'amore per la ricerca storica, l'attività letteraria e quella di ceramologo, che lo pongono fra i maggiori artisti del nostro tempo. Attraverso queste pagine desideriamo, nuovamente, ringraziare la gentile Signora Mariantonella, figlia del compianto Professore Ragona per aver agevolato la pubblicazione di questa Raccolta Antologica. Ci auguriamo che questa raccolta possa suscitare vivo interesse nelle nuove generazioni verso le quali nutriamo grande speranza per una rinascita culturale e morale.


Franco D'Urbino

 

Il volume si compone di 385 pagine con 80 tavole e foto a colori. Solo per motivi divulgativi viene ceduto, al prezzo scontato di euro 10,00 a coloro che vorranno acquistarlo direttamente presso la nostra editrice Associazione Pegaso, via Giovanni Burgio, 41 Caltagirone o prenotarlo tramite e-mail o telefonando al numero 0933.58955 - www.associazionepegaso.it

Il Centrismo dall'affermazione al tramonto

Il Centrismo-G.Garra

 

 " Se uno storico di professione prenderà in mano il volume di Giacomo Garra probabilmente arriccerà il naso poiché noterà che l'autore non ha rispettato la rigorosa aurea regola di narrare i fatti "sine ira et studio".

 

Ma quando, come ha fatto Giacomo Garra, si scrive con il cuore in mano e con la passione politica che lo governa, quella regola sarebbe solamente servita a togliere allo scritto il sapore e la genuinità che invece ne costituiscono il maggior pregio.

 

Ma lo storico si consolerà presto scoprendo che da esso può attingere a piene mani episodi e situazioni poco o per niente conosciuti, utilissimi a porre nella giusta luce pagine decisive della nostra storia del XX secolo".


(dalla Prefazione dell' On. Giuseppe Azzaro)

Altri articoli...

  1. Istituto Tecnico Agrario

pubblicità assicurazione

sintesi - padre Aliotta

ampolo vincenzo

Grafica1 centro Sturzo

Banner Federico

Banner Ipsia

pubblicità libro il bosco di s. pietro

banner croce costantino

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx
Pin It

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già state impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra politica sulla privacy. Accetto i cookie da questo sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information