sintesi online
scarica sintesi ed. cartacea

cercasi collaboratori 300p

TELEPEGASO 812 001

Sturzo e la Sicilia

Sturzo e la Sicilia, un volume unico per far comprendere che per colmare il profondo divario tra Nord e Sud è necessario porre il Mezzogiorno nelle condizioni di diventare il grande protagonista di una politica mediterranea e far crescere nei meridionali la convinzione che la redenzione comincia da noi, senza attendere che lo sviluppo del Sud possa venire solo dall'esterno.

Il libro, edizione Pegaso Caltagirone, con prefazione di Chiaramonte, La Tora, Palladino, introduzione e testo a cura di Franco D'Urbino, verrà ceduto gratuitamente a coloro che desiderano approfondire le varie tematiche che affliggono ancora oggi la Sicilia.
Rivolgersi a CO.FIN.AS – Via Giovanni Burgio, 41, Caltagirone. Ore ufficio.

 

cappadonna SINTESI ON LINE

Galleria Video

Meteo Sicilia

Catania: Fondi UE, entro l’anno i lavori per rigenerare la circonvallazione

Quindici anni dopo i lavori di riqualificazione della circonvallazione con l’eliminazione dei semafori, la giunta Pogliese ha previsto un intervento di messa in sicurezza e innovazione della Circonvallazione di Catania dell’importo complessivo di 4 milioni di euro, allo scopo di eliminare i tanti pericoli di un’arteria sempre trafficata e purtroppo spesso percorsa a velocità elevata.

Leggi tutto...

CALTAGIRONE - Vigili del fuoco, incontro Amministrazione – Usb: nuova richiesta al ministero dell’Interno di uomini e mezzi per il Distaccamento di Caltagirone

Servono più uomini (oggi sono soltanto 32 a fronte dei 60 previsti) e mezzi per il Distaccamento dei vigili del fuoco di Caltagirone, per consentirgli di servire con la maggiore efficacia possibile il vasto territorio di competenza. E il sindaco Gino Ioppolo tornerà a sollecitare il ministero dell’Interno perché si adottino gli interventi del caso.

Leggi tutto...

Catania: Eurospin, Regione:"Autorizzazioni a costruire in zona L conformi al PRG”

“Nel procedimento autorizzativo del permesso a costruire alla ditta Recosta-Eurospin non si rinvengono profili di illegittimità”.

Leggi tutto...

CALTAGIRONE - Consiglio comunale: ci sarà una seduta straordinaria dedicata ai problemi dell’ospedale. Discusse pure le interrogazioni sugli avvisi Tasi 2015 errati (619 su 5000 saranno annullati) e sull’hub per i vaccini

Le problematiche della sanità nostrana, con tanti reparti dell’ospedale “Gravina” in palese difficoltà per le gravi carenze negli organici, saranno al centro di una seduta straordinaria del Consiglio comunale a cui invitare i “vertici” della sanità regionale e provinciale. E’ quanto è emerso dai lavori dell’assise di ieri sera, dopo che tanti consiglieri (critici verso l’esecutivo quelli di opposizione), con interventi in molti casi accorati, da Cristina Navarra, a Vincenzo Di Stefano, a Piergiorgio Cappello, a Marco Failla, ad Aldo Grimaldi, al

Leggi tutto...

CALTAGIRONE:Consiglio comunale, ok alle aliquote Imu per il 2021. Polemiche in aula sul Social housing

Il Consiglio comunale, nel corso della seduta di ieri sera, dopo avere detto “no” a un emendamento dei consiglieri d’opposizione che proponeva una diminuzione delle tariffe, ha approvato con 9 voti favorevoli le aliquote Imu per il 2021, confermando quelle dell’anno scorso. Prima del voto i consiglieri Vincenzo Di Stefano, Cristina Navarra, Mario Polizzi, Aldo Lo Bianco, Marco Failla e Simone Amato hanno abbandonato l’aula “per protestare perché il Consiglio è stato espropriato delle proprie prerogative, vedendosi impedita la possibilità di apportare correttivi al provvedimento”.hr id="system-readmore" />Sull’emendamento si era registrato il parere contrario dell’ufficio e dei revisori dei conti, con il ragioniere generale Pino Erba che l’aveva individuato come “causa di un mancato gettito che avrebbe provocato uno squilibrio nel bilancio di previsione” e l’assessore Luca Distefano che aveva confermato “l’impossibilità di una riduzione delle aliquote”. Di Stefano, Navarra, Polizzi e Failla avevano indicato la proposta riduzione, “peraltro contenuta”, come “un segnale alla città, se è vero, come sostiene l’esecutivo, che il Comune è definitivamente usito dal dissesto”. Sergio Gruttadauria, pur concordando sulla “necessità di un maggiore coinvolgimento dell’assise”, aveva invece ritenuto la conferma delle tariffe “inevitabile affinché il Comune garantisca importanti servizi e interventi”. </div> <div style="color: #696969; font-family: Verdana, helvetica, arial, sans-serif; font-size: 13.3333px; background-color: #f5f5f5; text-align: justify;">La seduta era stata aperta dalla relazione"del dirigente dei Lavori pubblici Sebastiano Leonardi sul Social housing, alla luce della nota pervenuta dalla Regione a seguito del parere espresso dall’Avvocatura dello Stato. L’ingegnere Leonardi ha riferito di essere “impegnato nell’acquisizione di alcuni documenti per poter andare incontro alla condizione posta dalla Regione per l’auspicata ripresa dei lavori. La Regione stessa – ha aggiunto - ha richiesto una dettagliata relazione sugli ulteriori eventi, che comunque non ostano al riavvio del programma”. L’assessore Distefano ha ribadito che si tratta di “un atto gestionale, di competenza dell’ufficio”, e che l’obiettivo dell’Amministrazione è che “si salvaguardi il finanziamento garantendo la piena legalità dell’intero procedimento”. Tante le richieste di chiarimenti avanzate dai diversi consiglieri, da Aldo Grimaldi, ad Andrea Bizzini, a Roberto Gravina, a Simone Amato, a Sergio Gruttadauria, tutti preoccupati dal rischio che si perda il consistente finanziamento pubblico (8 milioni) e incentrati, sia pure con interventi dai toni diversi, sull’esigenza che si esca dalla situazione di “impasse”. Vincenzo Di Stefano, Cristina Navarra, Marco Failla, Aldo Lo Bianco e Mario Polizzi, nel sottolineare “la necessità di un’armonia fra risorse pubbliche e private investite”, hanno accusato l’Amministrazione di “pilatismo, per essersi lavata le mani di fronte a una vicenda che imponeva, invece, un’assunzione di responsabilità politica anche nel dare direttive al dirigente per rendere esecutiva la mozione votata dal Consiglio”. 
Infine, su iniziativa del presidente Massimo Alparone, il civico consesso ha espresso la propria vicinanza all’assessore e consigliere Vincenzo Gozza per la scomparsa del padre. 
Prossima seduta alle 20 di mercoledì 5 maggio. 

Catania: Rifiuti, due le offerte presentate alla gara settennale per la raccolta differenziata porta a porta e lo smaltimento

Al termine della scadenza dei termini stabiliti dal bando, sono state due le offerte presentate per partecipare la gara di livello europeo del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati e altri servizi di igiene pubblica, all'interno dell'ARO Città di Catania, suddiviso in tre macro lotti con durata settennale, per un importo globale di 334.022.782 euro, oltre iva e che prevede il sistema porta a porta differenziato in tutta la città.

Leggi tutto...

pubblicità assicurazione

Grafica1 centro Sturzo

pubblicità libro il bosco di s. pietro

Spazio Aperto




 

banner croce costantino

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx
Pin It

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già state impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra politica sulla privacy. Accetto i cookie da questo sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information