cercasi collaboratori 300p

buone vacanze

TELEPEGASO 812 001

SPOT IST. SCOL. A. MANZONI 001

Sturzo e la Sicilia

Sturzo e la Sicilia, un volume unico per far comprendere che per colmare il profondo divario tra Nord e Sud è necessario porre il Mezzogiorno nelle condizioni di diventare il grande protagonista di una politica mediterranea e far crescere nei meridionali la convinzione che la redenzione comincia da noi, senza attendere che lo sviluppo del Sud possa venire solo dall'esterno.

Il libro, edizione Pegaso Caltagirone, con prefazione di Chiaramonte, La Tora, Palladino, introduzione e testo a cura di Franco D'Urbino, verrà ceduto gratuitamente a coloro che desiderano approfondire le varie tematiche che affliggono ancora oggi la Sicilia.
Rivolgersi a CO.FIN.AS – Via Giovanni Burgio, 41, Caltagirone. Ore ufficio.

 

cappadonna SINTESI ON LINE

FARMACIA INGALA

Meteo Sicilia

Uniti in Federazione

uniti in federazioneLe vicende elettorali di questi ultimi anni stanno a dimostrare che i cattolici divisi tra cinque DC e svariati altri partitini d'ispirazione cattolica non hanno alcuna possibilità di raccogliere i consensi necessari per una pur minima rappresentanza parlamentare.

 Nel Paese, invece, c'è tutt'ora una non insignificante presenza del cattolicesimo politico; solo con una riunificazione di tipo federale di tutti i soggetti è possibile intercettare un elettorato che non si riconosce più (gli astenuti, i voti nulli e le schede in bianco sono al 50%) in una politica incapace di presentare progetti idonei a restituire speranze nel superamento della crisi. E' un elettorato alla ricerca di un partito fondato sui valori etici e programmatici che, anzichè "assecondare" le mode e le pretese libertarie (senza responsabilità e senza verità) di una opinione pubblica allo sbando, sappia "guidare" la società secondo principi condivisi. La realtà è che in questa atmosfera di declino generalizzato solo una politica ispirata laicamente alla dottrina sociale cristiana può essere in grado di suggerire riforme in linea con i principi della Costituzione. Così è stato nel dopoguerra con le grandi riforme (agraria e fondiaria, fiscale, della casa, del mezzogiorno, dell'IRI, gli interventi dello Stato per investimenti industriali e infrastrutturali, ecc. ecc.) che hanno prodotto un incredibile sviluppo e il c.d. "miracolo economico". L'attuale crisi richiama in qualche modo quella del dopoguerra. I dati ufficiali diffusi in questi ultimi giorni confermano la permanenza (se non il peggioramento) della crisi socio-economica con sempre più accentuate disuguaglianze e l'assenza di crescita e di sviluppo. Il Governo è invece concentrato sulle riforme del Senato e della legge elettorale che nulla hanno a che vedere con detta crisi e il Presidente Renzi sembra puntare solo ad una concentrazione di potere da realizzare a seguito di elezioni anticipate. Insomma, una visione oligarchica della politica. Nel frattempo si allarga l'area del bisogno e della povertà (vedi l'ultimo allarme della Caritas), continuano a diminuire i consumi, aumentano le tasse sulla casa, i Fondi Europei non hanno prodotto l'occupazione sperata, crescono i cassa-integrati, le pensioni sono ai minimi storici e le banche continuano a non erogare mutui e finanziamenti. Chiudono esercizi commerciali e partite IVA, e prosegue la vendita di industrie italiane all'estero. Nessun provvedimento contro l'evasione e l'elusione fiscale; nessun accenno a misure per colpire le transazioni finanziarie e speculative. Nessuna iniziativa per rilanciare investimenti pubblici in favore di quelle grandi opere infrastrutturali che sono fondamentali per la ripresa e l'occupazione. Insomma, nessuna visione complessiva per una nuova stagione politica. Il Centro è scomparso, Destra e Sinistra sono dilaniate da lotte interne di tipo personalistico, con una incredibile e generalizzata assenza di proposte e di contenuti. Nessuno parla più di valori da tutelare e gli stessi diritti della Costituzione vengono sostituiti dai "c.d. diritti civili" fondati sul permissivismo che asseconda tutte le pulsioni (anche le più irrazionali) dell'opinione pubblica. E' un declino generalizzato e progressivo che aumenta il distacco della gente dalla politica e che fa prevalere spinte estremiste prive di proposte concrete. Non possiamo più aspettare. E' urgente la ripresa dell'iniziativa politica dei cattolici.
E' il momento della riunificazione del cattolicesimo politico con una grande proposta culturale e programmatica (una nuova Camaldoli) e la costituzione di un soggetto politico di tipo federale che recuperi la tradizione e la storia della Democrazia Cristiana. Vorrei che nessuno si sentisse "proprietario" di un simbolo, di un nome e di una storia che appartengono al popolo italiano. Ci vuole consapevolezza, generosità e capacità di trasformare in un progetto politico valori e principi del cattolicesimo così come recepiti laicamente dalla Costituzione. Vanno messe da parte inutili ambizioni personalistiche e sciocche tentazioni egemoniche. Tutti insieme potremmo avere realmente un ruolo significativo nel futuro del Paese. Nell'attesa di una Vostra disponibilità invio cordiali saluti.

17 luglio 2014


Publio Fiori

Condividi

Aggiungi commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del giornale, fermo restando la piena libertà di ciascuno ad esprimere la propria opinione su fatti, che possano interessare la collettività o sugli argomenti da noi pubblicati.
I contributi non potranno, per nessun motivo, essere in contrasto con le norme di legge, con i principi della privacy, con la morale corrente e, particolarmente, i commenti non dovranno contenere:
- Ingiurie e diffamazioni.
- Espressioni volgari.
- Offese razziali contro qualsiasi credo o sentimento religioso e abitudini sessuali.
- Esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie e quant'altro di simile.
Tutti i contributi che non rispettano il Diritto d'Autore e che risulteranno in contrasto con le regole sopra elencate nel declainer non verranno pubblicati.
LE VOSTRE MAIL NON SARANNO PUBBLICATE!!


Codice di sicurezza
Aggiorna

pubblicità assicurazione

sintesi - padre Aliotta

ampolo vincenzo

Grafica1 centro Sturzo

Banner Federico

Banner Ipsia

pubblicità libro il bosco di s. pietro

Spazio Aperto

banner croce costantino

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx
Pin It

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già state impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra politica sulla privacy. Accetto i cookie da questo sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information